CUT-etere

OFFICINA TEATRO ‘O

di Paolo Papini e Leonardo Torrini

presenta

CUT-etere

ovvero bella m***a

 

Commedia assai brillante in due atti in cui l’apparenza inganna ed è a sua volta ingannata

 

un amore difficile tra una ragazza ed un “uomo” molto particolare, alieni infelici in fuga verso un mondo migliore, una famigliola come tante con un SEGRETO tremendo ed ingombrante (?!) bizzarri animali simili ad uomini, tre personaggi disposti a tutto pur di trovare il loro autore e fargliela pagare a caro prezzo, terribili esperienze da vivere in diretta e improbabili quanto inconfessabili delitti, un nano molto sensibile in cerca di dignità, il sogno stralunato di un Kafka mai rappresentato e rappresentabile e visioni notturne pericolosamente annacquateil tutto servito con canzoni e paillettes.

 

Il vero spirito della commedia brillante dove tutto sembra ciò che non è.

 

 

Giovedì 15 Giugno ore 21.15
TEATRO REIMS
Via Reims, 30 angolo Via Gran Bretagna (zona Gavinana) Firenze

 

Officina Teatro ‘O – scuola di teatro dal 1996

 

Info e prenotazioni

Telefoni: 055 4684591 – 328 2793144 – 339 3318580

Sito: www.teatroo.it

Mail: info@teatroo.it

Blog: officinateatroo.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/pages/Officina-Teatro-O

Perché sconsiglio assolutamente un corso di teatro – di Luciano Parolai

par-lucIl corso di teatro della Officina Teatro ‘O io l’ho fatto e ora ne pago le conseguenze.

Sono tanti i motivi per sconsigliarlo; ecco i primi cinque:

1) IL COSTO: no, non il costo del corso, quello è poca cosa. Il problema è che si entra in un giro di amicizie e giù cene, inviti, compleanni …insomma tutto molto piacevole …ma costa!
2) L’INVIDIA: si sa, essere invidiato è pericoloso. Purtroppo il teatro vi cambia la vita, si diventa allegri, sorridenti, ottimisti, ben disposti verso gli altri, fiduciosi in noi stessi e tutto questo si vede. Gli altri lo vedono, ve lo leggono in volto e intorno a voi crescerà l’invidia. Vi troverete in una difficile situazione. Che brutta cosa essere circondati dall’invidia!
3) LA PRUDENZA: avete sempre mantenuto un atteggiamento prudente nei rapporti con gli altri e quindi evitato situazioni complesse o imbarazzanti. Bene, il corso insegna a improvvisare, a tirare fuori nascoste capacità di reazione a situazioni imprevedibili. Potrete mentire con naturalezza e avrete quella sicurezza che vi spingerà a cacciarvi in situazioni assai difficili da gestire. Perderete la vostra sana ritrosia e prudenza!
4) LA DIPENDENZA: per otto mesi farete un bel viaggio alla scoperta di voi stessi. Sarà interessante, a tratti eccitante, sempre divertente. Ma poi a Maggio finisce! Sentirete un vuoto terribile, soffrirete per l’astinenza da palco teatrale, vivrete solo di ricordi, passerete l’estate a guardare il filmato del vostro spettacolo di fine corso. Certo, a Ottobre potrete fare il corso successivo ma quanta sofferenza per quei cinque lunghi mesi senza teatro. Brutta bestia la dipendenza!
5) RIMPIANTO: avete vissuto più di 60 anni senza provare il piacere del recitare. Il corso vi farà scoprire questo grande nuovo piacere e il rimpianto vi assalirà. Perché non l’ho fatto prima? Perché per così tanti anni ho vissuto ignorando questa meravigliosa sensazione ? Questo pensiero vi assillerà. Sarà come avere mangiato per tutta la vita i dolci confezionati della COOP e improvvisamente scoprire che esiste il babà. Sì, crescerà in voi questo negativo sentimento: il rimpianto.

Capito ? Se vi venisse voglia di iscrivervi RESISTETE!!!!
Fidatevi della parola di Luciano Parolai

Nuovi corsi e laboratori di teatro a Firenze!

ph wpTutte le proposte della Officina Teatro ‘O per il 2016/2017

I anno – corso base

Tratta la scoperta delle proprie capacità espressive, attraverso il gioco sulla disinibizione, sul senso del ridicolo e sull’improvvisazione. Il lavoro sul corpo, sulla respirazione e sul rilassamento è uno strumento essenziale per stimolare la fiducia in sé e negli altri. Attraverso le attività di gruppo, con esercizi collettivi e di socializzazione, si approda alla scoperta dei limiti propri e altrui. Parte integrante del corso è naturalmente il giocare con la voce, scoprendo volantino20frontehiresle potenzialità del canale del suono. La metodologia usata nell’affrontare le basi del gioco teatrale può essere sintetizzata attraverso l’espressione: “Un percorso fra i sensi: col corpo, nella voce, in gruppo”. E’previsto un saggio finale a teatro.

Corso aperto a tutti

II anno – corso avanzato

Ricerca ed Espressione dei sentimenti – estroversi e grotteschi, intimi e nascosti. Donare il proprio Corpo, Voce ed Emozioni al personaggio – Studio del Personaggio, Interpretazione. Messa in scena in teatro di un testo d’autore.

Si accede al Corso con un anno di esperienza teatrale

III anno – corso avanzato

Lavoro dell’attore nella sua completezza, dalle attività con il testo alla ideazione di spettacoli: Interpretazione, Studio del Personaggio, Corpo Vocale, Copione Mimico e Messa in Scena. Scopo del lavoro è la creazione di uno spettacolo in tutti i suoi aspetti.

Si accede al Corso con almeno due anni di esperienza teatrale

La Bella Età

E’ un corso di teatro dedicato espressamente a chi ha compiuto più di 60 anni di età. Il corso, organizzato col patrocinio del Comune di Firenze e del Quartiere 4, è indicato per coloro che desiderano aumentare le proplabellaetafronte-web1rie relazioni sociali, scoprire e sviluppare le capacità espressive, apprendere nuove tecniche per la memoria e tenersi in forma con tecniche di ginnastica lieve. (anche nella nostra sede di Firenze Sud presso Ex Fila in zona via Del Gignoro)

I Laboratori Shakespeare Voce Corpo Sentimento – Garcia Lorca Voce Corpo Sentimento

Shakespeare e Garcia Lorca come punto di partenza di due diversi percorsi di laboratorio. I classici sono diventati tali perché trattano temi universali che colpiscono nel profondo l’animo umano in qualsiasi tempo e luogo. Shakespeare e Garcia Lorca sono il solido punto di partenza a cui appoggiarsi, ma l’arrivo è ignoto. Il lavoro deilaboratori sarà una esplorazione ed una ricerca continua. Dedicato a chi ha già esperienza e volantinolab-fila-webvuole cimentarsi con l’essenza della recitazione: voce, corpo, sentimenti. Entrambi ilaboratori prevedono la creazione di uno spettacolo.

Si accede al Corso con almeno due anni di esperienza teatrale

Biglietti sconto teatri

Anche questo hanno la Officina Teatro ‘O ha siglato per i propri associati ed allievi alcune convenzioni con i più importanti teatri della regione (Teatro della Pergola, Teatro Puccini e Teatro di Rifredi di Firenze, Teatro Metastasio e Fabbricone di Prato… ) con sconti sui biglietti di ingresso fino al 60%.

Durata corsi e laboratori: ottobre – maggio con lezioni serali e pomeridiane.

Presentazione Corsi Officina Teatro ‘O

Mercoledì 5 ottobre 2016 ore 21.30

NEWSTAZ via Attavante 5, Firenze

Info ed iscrizioni

Telefoni: 055 4684591 – 328 2793144 – 339 3318580

Sito: www.teatroo.it

Mail: info@teatroo.it

Blog: officinateatroo.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/pages/Officina-Teatro-O

7+1 motivi per iscriversi ad un corso di teatro

 

 

Microfono alla mano abbiamo chiesto ad attori, allievi ed ex allievi:

PERCHE’ ISCRIVERSI AD UN CORSO DI TEATRO?

 

1

“Per scoprire parti di te che altrimenti rimarrebbero nascoste.”

2

Perché fare un corso di teatro è come mangiare la Nutella… Se lo provi non puoi più farne a meno!”

3

“Per fare un esperimento con la propria vita, con corpo, voce, gesti ed emozioni. Devi lottare contro due resistenze: la vita reale e la vita che vuoi rappresentare sul palco. Entrambe oppongono forze che devi cercare di dominare in un istante irripetibile. È un esperimento meraviglioso. Alla fine sembra la chiave di tutto.”

4

“Per scoprire che quello che si pensa impossibile può essere possibile… e pure divertendosi con gli altri!

5

Difficile da spiegare a chi non lo ha mai fatto. Soltanto chi ha frequentato un corso di teatro sa cosa si perderebbe a non fare un corso di teatro. Ogni forma d’arte richiede molto sacrificio e dedizione prima di poter intravedere i primi frutti delle lezioni (qualcosa tipo un rientro ritardato di emozioni, per esperienza personale) Le prime lezioni di corsi di danza, pittura, musica ecc. sono più o meno una noia, poi dopo ti diverti. Un corso di teatro invece, per quanto riguarda la mia esperienza ovviamente, è già un’avventura e un concentrato di emozioni mai esplorate fin dai primi minuti della prima lezione… Da fare e rifare sicuramente!

6

“Per poter dire allo specchio: ‘Beh, da te questa proprio non me l’aspettavo!’. E sorprendere se stessi è sempre una bella cosa.”

7

“Nella vita purtroppo, inconsciamente o volontariamente, siamo costretti spesso a metterci delle maschere che non ci appartengono… e che ci fanno apparire ciò che non siamo o talvolta anche quello che vorremmo essere… la magia del teatro ti aiuta ad essere te stesso anche nella finzione, perché in quel momento pur essendo “un altro” lo sei sinceramente. E questa metamorfosi, almeno per me, serve come una vera e propria riabilitazione.”

8

“A pelle perché fare un corso teatro? Per lasciarsi andare!
E’ come trovare con naturalezza un altro modo per comunicare con gli altri ma anche con se stessi. Per conoscersi di più e meglio, per conoscere qualcosa di te che forse non sapevi o che non avevi mai avuto la possibilità – o il coraggio – di conoscere. Insomma, ecco perché iscriversi ad un corso di teatro in 3 parole: PERCHÉ TI CAMBIA.

 

Officina Teatro ‘O – scuola di teatro dal 1996

 

Info ed iscrizioni

Telefoni: 055 4684591 – 328 2793144 – 339 3318580

Sito: www.teatroo.it

Mail: info@teatroo.it

Blog: officinateatroo.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/pages/Officina-Teatro-O

 

I anno – completo

II anno – completo

III anno – completo

Laboratorio Garcia Lorca – completo

La Bella Età – completo