L’amore pensato – frammenti di una storia forse mai esistita

L’amore pensato – frammenti di una storia forse mai esistita

Recensione

 

Cosa posso dire… è stato bellissimo, sapevo che ci avreste messo il cuore e così è stato. Sono davvero bravi i vostri allievi ed è stato emozionante vedervi commuovere alla fine sul palco assieme a loro.

Spero che le mie foto e miei video possano rimanere come ricordo e darvi l’idea di ciò che ho visto, di ciò che abbiamo provato noi del pubblico.

Un testo di Gaber e Luporini per due attori e voi lo avete trasformato, lo avete reso qualcosa di nuovo, molto intenso, per nulla banale. Bellissima la scenografia, fatta solo dagli attori, la cura di ogni cosa prodotta dalla gestualità, l’attenzione agli spazi e ai movimenti che risultavano liberi ma appropriati, l’armonia delle contrapposizioni, come il parlarsi sovrapponendosi, l’unicità dei vestiti appropriati alla fisicità di ognuno, diversi se pur uguali, il rosso della passione, il rosso di Officina Teatro ‘O.

Sul palco c’era entusiasmo, complicità, passione, magia, bellezza, freschezza e finalmente carne, caviglie, cosce, mani, spalle, braccia e piedi sul palco… tutto era così vivo.

Parlare di amore. Mi hanno appassionato i litigi, non quelli che conosciamo addomesticati dalla crudeltà del sentimento, dettati da gelosia, rabbia e frustrazione, i vostri invece erano proprio belli perché dentro c’era amore!

La cosa che continua a sorprendermi sempre di più del teatro è il lato umano, mi spiego meglio: durante lo spettacolo ho iniziato ad amare ognuno dei personaggi, pian piano che andavano avanti, ho imparato a conoscerli, osservandoli ho scoperto cose che non avresti visto mai subito all’istante, come personalità, carattere, dolcezza e fragilità… Eh, sì, nulla è più vero di ciò che accade sopra il palco!

 

Stefania

 

Officina Teatro ‘O – scuola di teatro a Firenze dal 1996

Info ed iscrizioni
Telefoni: 055 4684591 – 328 2793144 – 339 3318580

Sito: www.teatroo.it

Mail: info@teatroo.it

Blog: officinateatroo.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/pages/Officina-Teatro-O

Annunci

GABER SE FOSSE GABER venerdì 12 aprile | Teatro Puccini

gaber se

Ricordiamo che allievi e soci della Officina Teatro ‘O hanno diritto al biglietto ridotto.

venerdì 12 aprile
ore 21.00

posto unico numerato 10 euro + prevendita

GABER SE FOSSE GABER

di e con Andrea Scanzi

una produzione
Fondazione Giorgio Gaber

GABER SE FOSSE GABER è un incontro-spettacolo composto da un percorso per immagini assolutamente originali e inedite, che fanno vivere o rivivere al pubblico le forti emozioni che solo il canto, la recitazione e la mimica di Gaber sanno trasmettere.

Si tratta di un viaggio nel mondo dell’artista, che attraverso opportuni interventi di approfondimento e riflessione, consente al pubblico di scoprire i momenti salienti di quel Teatro Canzone che ha consacrato la fama di Gaber per oltre quarant’anni. Tale proposta, ideata e condotta dal giornalista e critico musicale Andrea Scanzi, fa seguito a un sorprendente successo ottenuto in un unico evento straordinario a Firenze. La Fondazione ha poi avuto richieste di programmazione in vari Centri Culturali del nostro territorio nazionale.

La scomparsa di Giorgio Gaber, l’1 gennaio 2003, ebbe a suscitare immediatamente l’unanime sentimento della mancanza di un riferimento artistico e culturale. I suoi spettacoli costringevano a riflettere, alle biglietterie si affrontavano lunghe code pur di non perdere l’annuale appuntamento con l’artista.

La figura e l’opera di Gaber, universalmente riconosciuti patrimonio della nostra cultura, hanno indotto la Fondazione che ne porta il nome, anche per le sollecitazioni giunte da più parti, ad attivarsi per proporre ogni iniziativa, con lo scopo di sottolineare l’attualità del grande messaggio, mantenendo vivo il suo pensiero.

Si sono succedute e istituzionalizzate manifestazioni a livello nazionale, come il Festival di Viareggio, la grande Rassegna ‘Milano per Gaber’, iniziative editoriali, mostre, la presenza sempre più capillare soprattutto fra il mondo giovanile, le collaborazioni con numerose e qualificate produzioni teatrali.

Ricordiamo che allievi e soci della Officina Teatro ‘O hanno diritto al biglietto ridotto.