Perché non ho partecipato prima?! Esperienze di uno Stage di Teatro

IMG_6696

Partecipare allo stage della Officina Teatro ‘O si è rivelato una di quelle cure a efficacia cento per cento. Divertimento totale, emozione profonde, messa alla prova, senza trascurare tutti gli aspetti tecnici interessanti… gli effetti si sono visti su tutti i partecipanti! Tutti sono risultati ‘liberi’, tutti sono usciti dal quotidiano esprimersi… ciò è stato evidente soprattutto quando poi recitavamo, ho visto gli altri così espressivi, mai banali, quasi geniali…
Lo stare insieme, l’esperienza della ricerca espressiva, il fuori ordinario weekend, hanno reso ancora un po’ più difficile il lunedì… volevo di nuovo l’adrenalina dello stage!

Samantha

Gratificata e contenta. Così la stanchezza davvero non l’ho sentita oggi a lavoro, né la sento adesso. Un’esperienza intensa, formativa, emozionante, bella. Una nuova e insolita consapevolezza di te stesso, del tuo corpo e delle tue emozioni. La voglia di esprimere ed esprimersi. La consapevolezza che abbiamo i mezzi per farlo e non li usiamo perché dimentichiamo di averli… o forse neppure ce ne accorgiamo. La inaspettata libertà di prendersi cura di se stessi attraverso il teatro! Inizio a capire meglio quanto il teatro sia dare e quanto noi invece siamo abituati a chiedere.

Tiberia

Comincerei proprio dal rientro. Soddisfazione, pienezza, gioia. Sono solo alcune delle sensazioni che avevo dentro quando sono andato a letto. La cosa ancora più bella è che il giorno dopo al risveglio erano ancora lì a farmi apprezzare la vita.
Lo stage è stato bellissimo. Ho visto me stesso e gli altri mettere in pratica le cose imparate durante l’anno di corso e durante lo stage stesso, con una naturalezza impressionante.
La creatività tirata fuori da tutti mi ha emozionato e mi ha fatto riflettere su quante cose belle ci sono in ognuno di noi e su quanto il teatro sia uno strumento meraviglioso. Mi sono anche chiesto come sia possibile che abbia aspettato tutti questi anni per farlo. Ma ogni cosa ha il suo tempo.
Poi che dire del resto.
Gli insegnanti della Officina Teatro ‘O sono stati magnifici, ci hanno condotto in luoghi fantastici, a volte immaginari a volte concreti e profondi. Il gruppo era splendido, siamo tornati tutti bambini e abbiamo giocato al gioco della finzione divertendoci da morire. Questo si percepiva nell’aria. C’era una atmosfera di gioco e di gioia. Di complicità. C’era passione in voi maestri ed in noi.
Per tutto questo vi ringrazio.

Pietro

IMG_6593
Sono rientrata nella routine con un’energia che non avevo da tempo. Essermi presa cura di me mi ha riempito di voglia di dare agli altri e voi sapete quanto viene chiesto dalla vita ad ognuno di noi. Sono stati due giorni intensi, fisicamente, soprattutto emotivamente… ma rifarei tutto subito! Grazie per tutto e per avermi fatto sentire di nuovo me stessa.

Liza

Annunci

Perché partecipare ad uno Stage di teatro

IMG_6696

Partecipare allo stage della Officina Teatro ‘O si è rivelato una di quelle cure a efficacia cento per cento. Divertimento totale, emozione profonde, messa alla prova, senza trascurare tutti gli aspetti tecnici interessanti… gli effetti si sono visti su tutti i partecipanti! Tutti sono risultati ‘liberi’, tutti sono usciti dalle loro abitudini… ciò è stato evidente nelle piccole rappresentazioni finali; tutte espressive, nessuna banale, quasi geniali…
Lo stare insieme, l’esperienza alla ricerca delle disabitudini, il fuori ordinario weekend, hanno reso ancora un po’ più difficile il lunedì… volevo dell’adrenalina!

Samantha

 
La inaspettata libertà di prendersi cura di se stessi attraverso il teatro
Gratificata e contenta. Così la stanchezza davvero non l’ho sentita oggi a lavoro, né la sento adesso.Un’esperienza intensa, formativa, emozionante, bella. Una nuova e insolita consapevolezza di te stesso, del tuo corpo e delle tue emozioni. La voglia di esprimere ed esprimersi. La consapevolezza che abbiamo i mezzi per farlo e non li usiamo perché dimentichiamo di averli… o forse neppure ce ne accorgiamo. Inizio a capire meglio quanto il teatro sia dare e quanto noi invece siamo abituati a chiedere.

Tiberia

 
Comincerei proprio dal rientro. Soddisfazione, pienezza, gioia. Sono solo alcune delle sensazioni che avevo dentro quando sono andato a letto. La cosa ancora più bella è che il giorno dopo al risveglio erano ancora lì a farmi apprezzare la vita.
Lo stage è stato bellissimo. Ho visto me stesso e gli altri mettere in pratica le cose imparate durante l’anno di corso e durante lo stage stesso, con una naturalezza impressionante.
La creatività tirata fuori da tutti mi ha emozionato e mi ha fatto riflettere su quante cose belle ci sono in ognuno di noi e su quanto il teatro sia uno strumento meraviglioso. Mi sono anche chiesto come sia possibile che abbia aspettato tutti questi anni per farlo. Ma ogni cosa ha il suo tempo.
Poi che dire del resto.
Voi siete stati magnifici, ci avete condotto in luoghi fantastici, a volte immaginari a volte concreti e profondi. Il gruppo era splendido,siamo tornati tutti bambini e abbiamo giocato al gioco della finzione divertendoci da morire. Questo si percepiva nell’aria. C’era una atmosfera di gioco e di gioia. Di complicità. C’era passione in voi ed in noi.
Per tutto questo vi ringrazio.

Pietro

IMG_6593
Sono rientrata nella routine con un’energia che non avevo da tempo. Essermi presa cura di me mi ha riempito di voglia di dare agli altri e voi sapete quanto viene chiesto dalla vita ad ognuno di noi. Sono stati due giorni intensi, fisicamente, soprattutto emotivamente… ma rifarei tutto subito! Grazie per tutto e per avermi fatto sentire di nuovo me stessa.

Liza

La cura del teatro

foto 2 (12)La cura del teatro

Partecipare allo stage della Officina Teatro ‘O si è rivelato una di quelle cure a efficacia cento per cento. Divertimento totale, emozione profonde, messa alla prova, senza trascurare tutti gli aspetti tecnici interessanti… gli effetti si sono visti su tutti i partecipanti! Tutti sono risultati ‘liberi’, tutti sono usciti dalle loro abitudini… ciò è stato evidente nelle piccole rappresentazioni finali; tutte espressive, nessuna banale, quasi geniali…
Lo stare insieme, l’esperienza alla ricerca delle disabitudini, il fuori ordinario weekend, hanno reso ancora un po’ più difficile il lunedì… volevo dell’adrenalina!

Samantha

 

 

Presentazione dei corsi

giovedì 1 ottobre ore 21,30 NEWSTAZ Via Attavante 5, Firenze

 

Info ed iscrizioni

Telefoni: 055 4684591 – 328 2793144 – 339 3318580

Sito: www.teatroo.it

Mail: info@teatroo.it

Blog: officinateatroo.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/pages/Officina-Teatro-O

Gli opposti si attraggono un po’ sì un po’ boh

foto 2 (12)La inaspettata libertà di prendersi cura di se stessi attraverso il teatro

Gratificata e contenta. Così la stanchezza davvero non l’ho sentita oggi a lavoro, né la sento adesso. Un’esperienza intensa, formativa, emozionante, bella. Una nuova e insolita consapevolezza di te stesso, del tuo corpo e delle tue emozioni. La voglia di esprimere ed esprimersi. La consapevolezza che abbiamo i mezzi per farlo e non li usiamo perché dimentichiamo di averli… o forse neppure ce ne accorgiamo. Inizio a capire meglio quanto il teatro sia dare e quanto noi invece siamo abituati a chiedere.

Tiberia

Inaspettata mattina di metà settembre, catapultato in un luogo altro.
Avverto subito il delicato tocco della libertà, della leggerezza di affacciarmi alla dimensione del gioco.
Indosso una maschera per ritrovare me stesso, per riscoprire il mio corpo nelle sue singole membra, per ascoltare il mio respiro.
Profonda empatia ed armonia con i miei compagni di viaggio.
Da non crederci…
Cammino, osservo, farnetico e sogno all’interno di uno spazio geometrico, chiuso da buffi birilli arancioni.
Qui si liberano le mie sensazioni, nel labirinto della fantasia, nella dimensione ovattata e pacifica dell’ascolto e dell’osservazione di ciò che mi circonda.

Mi muovo intorno ad un albero che mi sembra di conoscere da sempre e mi sorprendo ad ascoltare nuovamente il mio respiro, la mia voce, i miei passi sul terreno. 
Sempre di più questa sensazione di libertà inaspettata, inaspettata.
Mi sento facente parte di un gruppo di esseri viventi e tutto intorno a me avverto il palpito inebriante della vita.
Striscio sul pavimento di una stanza chiusa e mi sento padrone del mio corpo, libero di esprimere tutto ciò che provo.

Indugio per lunghi minuti ad accarezzare due docili gattini nati da poco e mi soffermo ad ascoltare le storie bizzarre di un simpatico templare tornato dal passato.
Poi, quando già presagisco con dispiacere che il sogno sta per svanire, una rassicurante nenia che fa ancora parte di quel mondo mi accompagna dolcemente durante il tragitto che mi riporta alla realtà: “Gli opposti si attraggono un po’ sì un po’ boh / Gli opposti si attraggono un po’ sì un po’ boh…”

Marco

VolantinoFronte.WEB

 

Presentazione dei corsi

giovedì 1 ottobre ore 21,30 NEWSTAZ Via Attavante 5, Firenze

 

Info ed iscrizioni

Telefoni: 055 4684591 – 328 2793144 – 339 3318580

Sito: www.teatroo.it

Mail: info@teatroo.it

Blog: officinateatroo.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/pages/Officina-Teatro-O

Come è possibile aver aspettato tutti questi anni per farlo?

 foto 1 (15)

Alcuni allievi/attori ci parlano della loro esperienza di due giorni di stage di teatro in campagna

Comincerei proprio dal rientro. Soddisfazione, pienezza, gioia. Sono solo alcune delle sensazioni che avevo dentro quando sono andato a letto. La cosa ancora più bella è che il giorno dopo al risveglio erano ancora lì a farmi apprezzare la vita.
Lo stage è stato faticoso ma bellissimo. Ho visto me stesso e gli altri mettere in pratica le cose imparate durante l’anno di corso e durante lo stage stesso, con una naturalezza impressionante.
La creatività tirata fuori da tutti nello spettacolo finale mi ha emozionato e mi ha fatto riflettere su quante cose belle ci sono in ognuno di noi e su quanto il teatro sia uno strumento meraviglioso. Mi sono anche chiesto come sia possibile che abbia aspettato tutti questi anni per farlo. Ma ogni cosa ha il suo tempo.
Poi che dire del resto.
Voi siete stati magnifici, ci avete condotto in luoghi fantastici, a volte immaginari a volte concreti e profondi. Il gruppo era splendido,siamo tornati tutti bambini e abbiamo giocato al gioco della finzione divertendoci da morire. Questo si percepiva nell’aria. C’era una atmosfera di gioco e di gioia. Di complicità. C’era passione in voi ed in noi.
Per tutto questo vi ringrazio e vi voglio bene.

Pietro

foto 3 (7)

Sono rientrata nella routine con un’energia che non avevo da tempo. Essermi presa cura di me mi ha riempito di voglia di dare agli altri e voi sapete quanto viene chiesto dalla vita ad ognuno di noi. Sono stati due giorni intensi, fisicamente, soprattutto emotivamente… ma rifarei tutto subito! Grazie per tutto e per avermi fatto sentire di nuovo me stessa.

Liza

È passato il carro ed insieme con i nostri Lucignoli siamo andati nel paese dei balocchi e ci siamo messi a giocare, ma con noi stessi, mettendoci a nudo con sincerità, perciò invece di diventare asini siamo diventati migliori. È stato bello intenso difficile e magico. Grazie a voi.

Lucia

VolantinoFronte.WEB

 

Presentazione dei corsi

giovedì 1 ottobre ore 21,30 NEWSTAZ Via Attavante 5, Firenze

 

Info ed iscrizioni

Telefoni: 055 4684591 – 328 2793144 – 339 3318580

Sito: www.teatroo.it

Mail: info@teatroo.it

Blog: officinateatroo.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/pages/Officina-Teatro-O

Al limite del gioco: corsi, stages e laboratori di teatro

VolantinoFronte.WEB

Tutte le proposte della Officina Teatro ‘O per il 2015/2016

I anno – corso base

Percorso tra i sensi: col corpo, nella voce, in gruppo“. Scoperta delle proprie capacità espressive – Disinibizione, Senso del Ridicolo, Improvvisazione. Il Corpo – Rilassamento, Respirazione, Fiducia in sé e negli altri. La Voce – Canale del Suono, Tipi di Voce, Giochi Vocali. Il Gruppo – Esercizi Collettivi, Socializzazione, Scoperta dei limiti propri e altrui. Saggio finale in teatro. 

Corso aperto a tutti

II anno – corso avanzato

Ricerca ed Espressione dei sentimenti – estroversi e grotteschi, intimi e nascosti. Donare il proprio Corpo, Voce ed Emozioni al personaggio – Studio del Personaggio, Interpretazione. Messa in scena in teatro di un testo d’autore.

Si accede al Corso con un anno di esperienza teatrale

III anno – corso avanzato

Lavoro dell’attore nella sua completezza, dalle attività con il testo alla ideazione di spettacoli: Interpretazione, Studio del Personaggio, Corpo Vocale, Copione Mimico e Messa in Scena. Scopo del lavoro è la creazione di uno spettacolo in tutti i suoi aspetti. 

Si accede al Corso con almeno due anni di esperienza teatrale

Durata: ottobre – maggio, lezioni serali.

VolantinoLABfronte.WEB

Laboratorio Shakespeare
voce          corpo         sentimento

Un laboratorio dedicato a chi ha già fatto corsi base di teatro o comunque ha già una qualche esperienza di palcoscenico.
Un laboratorio per chi vuole lavorare in gruppo giocando ed esplorando con le possibilità espressive dell’attore.
Un laboratorio per lavorare sugli elementi base della recitazione: voce, corpo, sentimenti.
Un laboratorio per creare insieme ad altri uno spettacolo.

Un incontro alla settimana di due ore il giovedì alle 18.30

 

LaBellaEtaFronte.WEBLa Bella Età – fare teatro dopo i 60 anni

Hai almeno 60 anni? Ti piacerebbe fare teatro?
Questo è un corso di teatro dedicato espressamente a chi ha compiuto più di 60 anni.
Partecipare ad un corso di teatro significa molto di più del solo recitare su di un palco.

Ecco alcuni benefici che si possono ottenere:

 

Aumentare le tue relazioni sociali

Aggiornare le proprie conoscenze

Sentirti bene con gli altri e di conseguenza con te stesso/a

Utilizzare le tue competenze

Scoprire e sviluppare le tue capacità espressive

Imparare a parlare meglio (dizione e pronuncia)

Sperimentare le tue emozioni in un ambiente sicuro

Apprendere nuove tecniche per la memoria

Tenerti in forma con tecniche di ginnastica lieve

 

Proprio per tutti questi motivi il Comune di Firenze ed il Quartiere 4 hanno deciso di dare il loro patrocinio a questo percorso e di sostenerlo.

 

Un incontro alla settimana di due ore in orario 10-12
Stage2015Fronte

Stage “Abitudine&Disabitudine”

due giorni di stage di teatro in agriturismo nella campagna aretina

ULTIMI 2 POSTI DISPONIBILI

Due intense giornate dedicate al teatro attraverso un lavoro approfondito su parola e movimento, lavorando su tutte le abitudini che ci condizionano quotidianamente. Due giorni da dedicare a se stessi e alla propria creatività conoscendo altre persone unite dalla stessa passione.

In un ambiente protetto e a contatto con la natura, ospiti in una antica pieve in provincia di Arezzo sulla via Francigena ad un’ora circa di distanza da Firenze.

19 e 20 settembre

 

Presentazione dei corsi

giovedì 1 ottobre ore 21,30 NEWSTAZ Via Attavante 5, Firenze

 

Info ed iscrizioni

Telefoni: 055 4684591 – 328 2793144 – 339 3318580

Sito: www.teatroo.it

Mail: info@teatroo.it

Blog: officinateatroo.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/pages/Officina-Teatro-O

Stage di teatro: i racconti dei nostri allievi

 

foto (9)

Esperienze da stage

Raccogliamo qui alcuni pensieri di chi ha partecipato ai nostri stage di teatro residenziale in agriturismo. Due giorni di teatro, esercizi e giochi a stretto contatto con la natura. Due giorni di teatro ma anche tante risate e scambi di parole, passioni, punti di vista e pensieri.

Ecco alcuni brevi racconti di questa esperienza descritti da chi vi ha partecipato.

“… dietro la maschera mi si faceva spazio questa sensazione: muto e senza faccia il mio corpo era obbligato ad esprimersi e lo faceva naturalmente. Il mio corpo mi raccontava quel che stava sentendo e come lo diceva. Splendido il luogo, l’aria, il sole, l’ombra, l’atmosfera fra di noi.

M.

“Allora… per l’esperienza stage la mia parola chiave è intensità: intensità di concentrazione, di apprendimento, di condivisione e perché no di crescita personale. Inoltre: il lusso di poter dedicare due giorni (e una notte!) interi alla propria creatività, all’arte, a coltivare una così bella passione e condividerla nel modo più gioioso.”

F.

“Abbiamo sperimentato tecniche nuove, la condivisione e la creazione di qualcosa di nostro. Direi un exploit creativo a tutto tondo, dal grande valore personale ed emotivo. Un’esperienza che consiglio:)”

C.

“Lavorare insieme con intensità, condividere spazio e tempo ha dato valore all’esperienza, ed ha aperto la strada per future scelte. E poi, cosa che non guasta affatto, è stato molto divertente.”

P.

“Uno stage di cui ho un ricordo intenso per il coinvolgimento stimolato da un’attenta guida ed un programma vario e ricco di sorprese. In questo vivo crogiuolo la creatività di ognuno, mi sembra, sorgeva spontanea e liberata. Ho apprezzato molto l’organizzazione e l’impegno da parte dei conduttori che motivava il gruppo con ritmi ben scanditi. Grazie ancora e, se ne avrò la possibilità, vorrei fare ancora di queste esperienze.”

S.

OFFICINA TEATRO ‘O

email: info@teatroo.it – 3282793144 – 3393318580